Monthly Archives: January 2010

Sexy Bellezze Russe Si Offrono Come Spose, La Nuova Frontiera Della Truffa On Line

Non più solo simil-viagra o prodotti elettronici a prezzo stracciato: la nuova frontiera dello spamming on line è il ‘matrimonio’ via internet. Almeno a dar retta alle mail che presentano una serie di bellezze nordiche sotto l’invitante dicitura ‘The best selection of Russian brides‘, ovvero ‘la miglior selezione di spose russe’. More, bionde, ovviamente tutte in pose procaci e ammiccanti, ce n’è per tutti i gusti. La galleria fotografica è accompagnata da messaggi come ‘Ciao caro, sono Marina dalla Russia, ti ricordi di me? Vieni alla mia pagina, parliamo, ti sto aspettando!’.

Alla Polizia postale e delle telecomunicazioni monitorano il fenomeno e invitano alla massima prudenza prima di rispondere a queste singolari e inaspettate ‘proposte di matrimonio’. ”Bisogna fare molta attenzione alle offerte che giungono via email: vendita di materiale hi-fi, prodotti farmaceutici quasi sempre a sfondo sessuale, messaggi accattivanti e promettenti possono indurre il navigatore a rispondere alle mail, ad addentrarsi in siti non sicuri, fino a lasciare inconsapevolmente dati personali e password”, dice all’Adnkronos Andrea Rossi, capo del Compartimento della Polizia delle Telecomunicazioni di Roma.

The best selection of Russian brides'

The best selection of Russian brides'

A quel punto il malcapitato è esposto a un pericolo reale, che può avere dolorose ripercussioni sul conto in banca. ”Se ci si appropria di password personali o chiavi di accesso – avverte Rossi – si ha la possibilità di effettuare acquisti per conto di altri, partecipare ad aste on line, aprire profili personali su internet spacciandosi per la vittima e appropriandosi della sua corrispondenza”.

Il cosiddetto ‘furto di identità’ è sempre in agguato. Ci sono messaggi che rinviano a caselle di posta elettronica che a loro volta invitano a cambiare password. Il problema – rileva il dirigente del Compartimento di Roma della Polizia Postale e delle Telecomunicazioni – è che a quel punto la nuova chiave di accesso è conosciuta anche dal mittente del messaggio. Quest’ultimo può utilizzarla per spacciarsi per l’altro utente e compiere operazioni per suo conto. Si crea così un pericoloso ‘doppio’ virtuale che può agire in nome della vittima”.

Quando ci si trova di fronte a mail inaspettate e ‘sospette’, poi, ”non bisogna mai dimenticare il rischio determinato dalla possibile diffusione di virus telematici. Mai aprire gli allegati delle mail ‘spam’ – prosegue Andrea Rossi – perché ci si può ritrovare ‘infetti’ da ‘trojan’ in grado di alterare la funzionalità del computer e di provocare seri danni all’apparecchiatura telematica”.

Quanto ai siti che promuovono incontri con ragazze di altri Paesi, ”tutta da verificare l’effettiva corrispondenza, sotto il profilo estetico, delle bellezze che si propongono come possibili, future ‘mogli’. Ma non è questo il punto. Il fatto è che non si può mai escludere che si tratti piuttosto di canali di promozione della prostituzione on line e quindi è sempre consigliabile la massima prudenza. In ogni caso, comunque – conclude il cyberpoliziotto – che affidabilità può avere un messaggio che arriva dall’estero da parte di persone sconosciute?”. Di qui l’esortazione della Polizia postale: ”Cestinare le mail sospette, senza addentrarsi nei territori sconosciuti delle truffe on line”.

fonte: it.notizie.yahoo.com

Un forum di discussione per i fan del Grande Fratello

Discutere liberamente e senza censura sui fatti inerenti del Grande Fratello adesso si può. lo avevamo segnalato in precedenza e si tratta di un forum interamente dedicato al Grande Fratello. date un’occhiata a Grande-Fratello-Forum.com, adesso finalmente in italiano (prima il menu era stranamente in inglese).
Notizie, opinioni, sondaggi, foto e video e libero scambio di discussioni tra gli utenti del forum.
Necessaria l’iscrizione, ovviamente gratuita e veloce, per accedere a tutte le funzionalità del forum di discussione.

Svelato uno dei misteri di Giza

Uno dei grandi misteri che avvolgono da sempre le piramidi e l’antico Egitto sembra sia stato svelato grazie ad una sorprendente scoperta archeologica.

Una serie di indizi e ritrovamenti proverebbero in maniera inconfutabile che le piramidi non sono state costruite da degli schiavi. Niente teorie new age o sospetti zampini alieni, le prove scovate dagli archeologi e dagli egittologi del Supreme Council of Antiques attesterebbero che dietro alle enigmatiche piramidi ci sarebbero le mani esperte di lavoratori stipendiati.

A soli venti chilometri dal Cairo, vicino alle grandi piramidi di Giza, sono state infatti ritrovate tombe di fango e mattoni, risalenti alla Quarta Dinastia, che apparterrebbero ai lavoratori morti durante i lavori.
Zahi Hawass, a capo del gruppo di ricercatori che sta portando avanti gli studi su questo ‘ex-mistero’, avrebbe evidenziato l’importanza fondamentale del luogo del ritrovamento, come riportato dalla BBC: “Queste tombe sono state costruite accanto alla piramide del re, questo indica che quelle persone non erano affatto schiavi. Se fossero stati schiavi non avrebbero potuto costruire le loro tombe accanto a quelle del re”.

piramidi a Giza

piramidi a Giza

Non si tratta inoltre di un ritrovamento occasionale: i reperti archeologici trovati nelle tombe e vicino alle piramidi di Cheope e di Chefren, urne contenenti cibo e elementi per la ‘sopravvivenza’ giornaliera, testimonierebbero che circa 10.000 lavoratori avrebbero preso parte alla costruzione di queste piramidi.

Un altro passo che ci porterà a scoprire tutta la verità sui misteri legati alle piramidi? Ai novelli Indiana Jones l’ardua sentenza.

Tiger Woods si disintossica dal sesso in clinica

Dove è finito Tiger Woods? Secondo la rivista di gossip People il campione di golf si trova in una lussuosa clinica dell’Arizona. Si sta disintossicando dal sesso, dopo lo scandalo delle amanti, che ha distrutto la sua immagine, mandato in fumo contratti di sponsor miliardari e compromesso, forse irreparabilmente, il suo matrimonio.

Le fonti di People dicono che Woods si sta curando nel clinica ‘The Meadows’, a Wickenburg, un paesino di 6.000 abitanti nel nord dell’Arizona. Il campione sarebbe entrato durante le vacanze natalizie, quindi lo scorso mese. Il centro è specializzato nella cura di dipendenza da droghe e altri farmaci e di comportamenti compulsivi-ossessivi, come il gioco d’azzardo e il sesso. Il golfista dovrebbe restare nella clinica tra le 4 e le 5 settimane. E, per ironia della sorte, sostengono le fonti di People, uscire il giorno di San Valentino.

Tiger Woods

Tiger Woods

Ma intanto non finiscono le sue disavventure e sembra proprio che l’impero di Tiger continui a perdere i pezzi. Uno dei principali ex sponsor del fuoriclasse statunitense, General Motors, ha annunciato la fine dell’intesa che consentiva a Woods di utilizzare gratuitamente vetture della casa di Detroit. L’accordo tra Woods e General Motors era rimasto in piedi anche dopo la scadenza del contratto di sponsorizzazione che ha legato fino al 2008 la star del green a Buick, uno dei principali marchi del colosso statunitense.

fonte: it.notizie.yahoo.com