Tag Archives: caption

Sara Tommasi chiede aiuto al papa!

Sara Tommasi

Sara Tommasi

Dopo l’incredibile spogliarello pubblico sul cofano di un auto della polizia, nel cuore di Roma, senza che nessuno le dicesse niente Sara Tommasi scrive sul suo profilo facebook:
Sono indemoniata! Spero che il Papa, se è un vero Papa, mi mandi un vero esorcista!!! (e non scherzo)
Bacioni. Sara

oltre 300 commenti fino ad ora (mercoledì mattina 8 maggio)

E’ morto Pietro Mennea!

L'arrivo vittorioso di Mennea nei 200 metri agli Europei di Roma 1974.

L’arrivo vittorioso di Mennea nei 200 metri agli Europei di Roma 1974.

 

Deceduto stamattina in una clinica romana, all’età di 61 anni l’ex velocista azzurro Pietro Mennea. Olimpionico (1980) e detentore del primato mondiale dei 200 metri piani dal 1979 al 1996 (con il tempo di 19″72, attuale record europeo).
Da tempo lottava con un male incurabile.

Appresa la notizia della sua scomparsa, il presidente del Coni, Giovanni Malagò, è rientrato precipitosamente da Milano, dove si trovava per degli impegni di lavoro.
Il numero 1 dello sport italiano ha disposto l’allestimento della camera ardente per oggi pomeriggio, nella sede del Coni, a Roma.

È entrato nel cuore degli italiani dopo la straordinaria performance nel 1979 quando ottenne il primato mondiale sui 200 metri con il tempo di 19”72 in una notte incredibile a Città del Messico. Primato che ha regnato fino al 1996 ed è a tutt’oggi il record europeo.
Nel marzo del 2012 la città di Londra, nell’ambito delle iniziative connesse ai Giochi olimpici di Londra 2012 dedica all’ex atleta barlettano, una stazione della metropolitana.

Pietro Mennea – record mondiale 200 metri (1979)

Benedetto XVI lascia per il bene della chiesa. Subentrerà Berlusconi?

Benedtto XVI lascia per il bene della chiesa. Berlusconi il nuovo papa?

Benedtto XVI

 

Decisione a sorpresa di Benedetto XVI, che lascerà il pontificato “per il bene della Chiesa“.
Chi sarà il suo successore? Non sarà mica Berlusconi?

Non sarà mica che Berlusconi ci abbia messo il suo zampino? Se non vince le elezioni avremo Papa Berlusconi?

Consiglio Stato dà OK a regolamento Imu immobili della Chiesa

IMU e la chiesaROMA (Reuters) – Il Consiglio di Stato ha dato oggi il via libera con osservazioni alla norma messa a punto dal Tesoro che regolamenta il pagamento dell’Imu, e le relative esenzioni, per gli immobili ad uso misto di proprietà degli enti non commerciali come la Chiesa. Il regolamento si applica dal primo gennaio 2013.

Lo rende noto un comunicato del Consiglio di Stato che in precedenza aveva bocciato il regolamento chiedendo che venissero inseriti anche i requisiti che devono avere le attività per essere definite come non commerciali ed essere quindi esentate.

Dal primo gennaio del prossimo anno dunque, gli immobili o le porzioni di immobili di proprietà della Chiesa che hanno utilizzo commerciale dovranno corrispondere l’Imu, la tassa sugli immobili.

L’esenzione invece riguarda, sotto il profilo soggettivo, gli enti pubblici e privati diversi dalle società “che non hanno per oggetto esclusivo o principale l’esercizio di attività commerciali” e sotto il profilo oggettivo “gli immobili utilizzati da tali soggetti, destinati esclusivamente allo svolgimento con modalità non commerciali di attività assistenziali, previdenziali, sanitarie, didattiche, ricettive, culturali, ricreative e sportive, nonché delle attività di religione o di culto”.

IMU e la chiesa

IMU e la chiesa

Per delimitare l’ambito di applicazione dell’esenzione il Tesoro individua due diverse ipotesi di utilizzazione mista: “Quando è possibile individuare gli immobili o le porzioni di immobili adibiti esclusivamente a attività di natura non commerciale, l’esenzione si applica solo alla frazione di unità in cui tale attività si svolge. Quando, invece, tale individuazione non risulta possibile, l’esenzione si applica in proporzione all’utilizzazione non commerciale dell’immobile quale risulta da apposita dichiarazione”.

Nella prima formulazione era prevista solo la prima fattispecie.

La Commissione europea aveva aperto una procedura di infrazione a carico dell’Italia per la mancata applicazione dell’Ici, oggi Imu, sugli immobili della Chiesa ritenendo che fosse in violazione delle regole del mercato interno.

fonte: http://it.notizie.yahoo.com